Parmigiano-Reggiano

Authoritative sources find the origins of Parmigiano-Reggiano in the middel of Enza river valley, straddling Parma and Reggio Emilia provinces, i.e. in the heart of the production zone, formed by the territories of Bologna provinces (on the left bank of Reno river), Mantua (on the right bank of Po river), Modena, Parma and Reggio Emilia. This territory, also known as zona tipica (typical area), is defined according to the law. The trademark Parmigiano-Reggiano, such as the terms “Parmigiano” or “Reggiano” are safeguarded by a specific law and are exclusively reserved to the cheese produced in this zone. This production is carried out in compliance with a severe standard. This parameter, having legal value, codified the local customs, which have been loyal and unchanged from the very beginning of this typical cheese production. Parmigiano-Reggiano has been made for more than seven centuries. Today, as in the past, the milk used is the quality and selected one entirely coming from the farms of the production zone. Today, as seven centuries ago, dairymen, mastery, which is the fruit of century-old experiences handed down from father to son, is an irreplaceable and decisive element for the success of this unique cheese. The long natural ripening is another essential factor, which completes men’s work, throughout the slow passing of the seasons, giving flavour and taste to this unique food, relating to its genuineness (Parmigiano-Reggiano doesn’t contain any added preservatives, colourings, ant ferments or anything else) its nutritional value and its high quality. These incomparable characteristics are guaranteed by Consorzio, (the official authority safeguarding the product) and are certified by the unmistakable mark made up of a series of spotted writings “Parmigiano-Reggiano” carved in the cheese-rind. Parmigiano-Reggiano, a cheese of high quality level, has become the byword of the most authentic “Italian gastronomic craftwork”.
If you search in the past, you can discover that Parmigiano-Reggiano has very ancient origins: some bibliographic sources of the Roman period (Columella,Varrone, Marziale) confirm in fact, at the beginning of the Christian era, the existence of a Parmesan provenience cheese, with characteristics that were very similar to the present Parmigiano-Reggiano.
The most famous and precise testimony is anyway Boccaccio’s, who, in his “Decameron” (written nearly in 1350), mentions the Parmigiano, describing its use as condiment for maccheroni and ravioli. Therefore it is sure that in 1200-1300 Parmigiano-Reggiano had already got that fame it has still nowadays.

Parmigiano-Reggiano

Le fonti più autorevoli collocano la primogenitura del Parmigiano Reggiano nella media vallata dell’Enza, a cavallo delle province di Parma e Reggio Emilia, nel cuore del comprensorio di produzione formato dai territori delle province di Bologna, Mantova, Modena, Parma e Reggio Emilia. Questo territorio, noto anche come “zona tipica”, è delimitato a norma di legge.

La denominazione Parmigiano Reggiano -così come i singoli termini che la compongono- è tutelata da una specifica legge che li riserva esclusivamente al formaggio prodotto in questa zona, in osservanza di un rigoroso standard che ha codificato gli usi locali da sempre osservati durante la produzione.

casaroIl Parmigiano Reggiano si produce da più di sette secoli. Oggi come allora si impiega il pregiato e selezionato latte proveniente esclusivamente dagli allevamenti della zona di produzione. Oggi come sette secoli fa, la maestria dei casari, frutto di esperienze secolari tramandate di padre in figlio, è insostituibile e determinante per la buona riuscita di questo incomparabile formaggio, così come è essenziale la lunga stagionatura naturale che completa, con il lento scorrere delle stagioni, l’opera dell’uomo conferendo aroma, fragranza e gusto ad un alimento unico per genuinità, per valore nutritivo e per l’alta qualità.

Il Parmigiano Reggiano non contiene nè conservanti, nè coloranti, nè antifermentativi.

Queste inimitabili caratteristiche sono garantite dal Consorzio, Ente ufficiale di tutela del prodotto e sono certificate dalla inconfondibile marchiatura incisa a puntini sulla crosta delle forme.
Il Parmigiano Reggiano, formaggio di alta qualità, è diventato il simbolo del più autentico “artigianato gastronomico italiano”.

Scavando nel passato, si scopre poi che il Parmigiano Reggiano ha origini antichissime: alcune fonti bibliografiche di epoca romana (Columella, Varrone, Marziale), confermano infatti l’esistenza, all’inizio dell’era cristiana, di un formaggio di provenienza parmigiana con caratteristiche molto prossime a quelle dell’attuale Parmigiano Reggiano.
La testimonianza più nota e più precisa è comunque quella del Boccaccio che nel suo Decamerone (scritto intorno al 1350) cita il Parmigiano descrivendone un impiego tuttora attualissimo (condire maccheroni e ravioli). E’ pertanto indubbio che già nel 1200-1300 il Parmigiano Reggiano aveva raggiunto quella tipizzazione perfetta e quella notorietà che si è conservata sostanzialmente immutata fino ai giorni nostri.